La Congregazione delle Suore Domenicane di San Sisto è stata fondata dalla Venerabile Suor Maria Antonia Lalia il 17 gennaio del 1893, a Roma. Nuova dimora il plesso dell’antico monastero di San Sisto all’Appia, abbandonato dalle monache domenicane nel 1575 per l’aria malsana che si respirava e per la malaria, che mieteva giovani vittime.Da allora il degrado del luogo e della popolazione fu inesorabile, nonostante i tentativi di alcuni Papi e dei domenicani irlandesi di mantenere un certo decoro con restauri. Con la rivoluzione francese l’edificio decadde e fu abbandonato nel 1873, con la requisizione dei beni ecclesiastici, il convento fu secolarizzato e adibito a deposito di carri funebri. Finalmente nel 1892-93 il complesso risorse grazie all’iniziativa di Madre Antonia Lalia. Il suo desiderio era di promuovere l’istruzione religiosa e culturale dei fanciulli di questa zona, per lo più analfabeti, vittime della povertà e della malaria, per sottrarli ai pericoli della strada e favorire la loro formazione umana e cristiana. Consapevole della grande responsabilità del ruolo dell’educatrice, si preoccupò di far conseguire alle religiose i titoli richiesti e di far frequentare corsi di aggiornamento perché fossero all’altezza del compito nelle istituzioni scolastiche che via via fondava in alcuni centri cittadini.
Il suo sogno, che purtroppo non poté realizzare personalmente, furono le missioni, in particolare nella Russia, allo scopo di fondarvi un collegio per l’istruzione delle giovani e pregare per la riunione della chiesa cattolica e ortodossa.
Lo spirito ecumenico di Madre Antonia Lalia, vissuto con la preghiera e l’offerta continua della sua vita al Signore, è stato ereditato dalla Congregazione che, attualmente, collabora in iniziative ecumeniche sia in Russia che in tutte le altre Case d’Italia e dell’America Latina.

In questo luogo sacro per la presenza di San Domenico, nel 1929  fu aperta una scuola tipografica missionaria per l’apostolato della buona stampa, in linea con il carisma domenicano: l’evangelizzazione.

Nel 1937 cominciarono a funzionare una scuola materna e una scuola elementare.

Nel 1948 aveva inizio la scuola media e nel 1953 l’Istituto Magistrale.

L’edificio scolastico attuale fu costruito appositamente nel 1949 con apertura ufficiale nel 1951.

Nel 1990, per ragioni di adeguamento al nuovo sistema scolastico, si è chiesta l’approvazione al MIUR per un Liceo sperimentale a due indirizzi: classico e psico pedagogico.

 Nell’anno 2010, in seguito ai provvedimenti ministeriali concernenti il riordino dei licei, il nostro Istituto confluisce nel LICEO delle Scienze Umane. Nell’anno 2015 si ottiene dal Ministero l’approvazione per il Liceo Linguistico.

L’ Istituto ha conservato, nel corso degli anni, il carattere educativo-formativo, proponendosi due obiettivi fondamentali:

  • lo sviluppo integrale della persona attraverso tappe graduali, dalla scuola dell’infanzia all’istituto superiore di secondo grado;
  • la qualifica del corpo docente per meglio rispondere alle esigenze del nuovo contesto socio-culturale.


In questo programma sono coinvolte religiose e laici, in collaborazione con i genitori, che nell’educazione dei figli hanno un ruolo primario e insostituibile.